TORNA ALLA COLLANA "ACADEMIA"

MARISA PATULLI TRYTHALL

Ernesto Nathan
L'etica di un sindaco

264 pp.
23,00 euro
ISBN 978-88-97376-84-2

ACQUISTA ON LINE

SCARICA LA SCHEDA

Nel 1907 Ernesto Nathan divenne il primo sindaco straniero di Roma, non cattolico – poiché di origine ebraica – e massone. A lui si deve la creazione delle aziende municipalizzate dei trasporti, della distribuzione dell’acqua, della luce e del gas, in un intento finalmente modernizzatore di una città difficile, che egli volle fortemente trasformare in una capitale cosmopolita, esempio di amministrazione laica e democratica per l’intera nazione. Avvalendosi dei contributi dei maggiori studiosi di Nathan e della storia cittadina, con questa pubblicazione si prosegue nell’opera di approfondimento di una figura così speciale della vita politica romana e italiana del primo Novecento fino agli anni a ridosso del fascismo. Si è dunque evidenziato il contesto storico e culturale in cui si mosse uno dei sindaci più innovatori dell’Urbe, le sue origini e la sua fede mazziniana per un’Italia libera e repubblicana, ma si sono anche indagate le ragioni che hanno portato al suo arrivo sulla scena pubblica, il dibattito spesso aspro che lo accompagnò e il profilo etico che ne contraddistinse l’azione politica e amministrativa.

PDF INTRODUZIONE E INDICE

Rassegna

Marisa Patulli Trythall Visiting researcher alla Georgetown University (2008-2009) e dal 2010 Sponsored University Associate. Si occupa di Storia delle relazioni diplomatiche Vaticano-Stati Uniti d’America. Tra le sue pubblicazioni: ha curato Il Sinodo delle Donne: le nuove famiglie, (Camera dei Deputati, 2016) ed è autrice di diversi contributi nei volumi: Giulia Grossi, Ilaria Bernini (a cura di), Benedict xv (Brepols, 2019); Beth Griech Polelle (a cura di), Jesuits, Communism and the Russian Famine (jjs Brill, 2018); Charles Gallagher, David Kertzer, Alberto Melloni (a cura di), Pius xi and America (Lit-Verlag, 2012).

 

Marisa Patulli Trythall