TORNA ALLA COLLANA "LE SFINGI"

LEOPOLDO LUGONES

Racconti fatali

con un saggio di Camilla Cattarulla
traduzione di Fabrizio Gabrielli
176 pp.
9,00 euro
ISBN 978-88-97376-09-5

ACQUISTA ON LINE

Maestro e primo interprete del racconto fantastico sudamericano, Leopoldo Lugones raccolse in questo libro cinque testi brevi che, pubblicati nel 1924, vengono oggi tradotti in italiano per la prima volta. La nota comune a questi racconti è data proprio dall’aggettivo “fatali”. Fatalità intesa come forza inevitabile che sembra determinare gli eventi e le azioni dell’uomo, condizionandone in maniera inappellabile i risultati.
Passiamo in questo modo dal tema esoterico, a lui caro, presente in racconti come Il vaso di alabastro o Il pugnale a inserimenti nel mito letterario tradizionale come in Agueda o ne Il segreto di Don Giovanni. Filo rosso che unisce queste storie è il fascino magnetico e troppo spesso fugace delle figure femminili che le attraversano, figure imprescindibili nella narrativa dello scrittore argentino, così come imprescindibile è la natura stessa del destino

Se dovessimo compendiare in una persona sola tutto il corso della letteratura argentina, quella persona sarebbe indiscutibilmente Leopoldo Lugones.
Jorge Luis Borges
.

Scarica la scheda del libro


 

Rassegna stampa

Filippo Di Girolamo, "Leggere:Tutti", marzo 2013

Simone Paliaga, "Libero", 12 gennaio 2013

"Il Foglio", 28 luglio 2012

Francesco Romanetti, "Il Mattino", 4 giugno 2012

Gian Maria Molli, pubblicazione della Società Teosofica, aprile 2012

P. Spinato, notiziario n. 46 dell'Istituto della Storia dell'Europa Mediterranea, marzo 2012

Leopoldo Lugones

(1874-1938)