TORNA ALLA COLLANA "CONTEMPORANEA"

TABISH KHAIR

Il bus si è fermato

traduzione di Adalinda Gasparini
192 pp.
15,00 euro
ISBN 978-88-905149-3-7

ACQUISTA ON LINE

È un’India per molti versi sconosciuta quella che emerge dalle pagine de Il bus si è fermato. Una terra affascinante nelle sue contraddizioni, sospesa tra tradizione e modernità.
Un malfermo bus diventa palcoscenico di un’umanità bizzarra e vitale. Personaggi come l’autista Mangal Singh, che ripensa ai sogni irrealizzati mentre porta avanti un lavoro che non ama; Farhana, bellissimo eunuco, a tal punto delicato e femminile da ingannare anche le altre donne; Zeenat, serva spregiudicata e sensuale, maestra nell’arte dell’amore. Storie che compongono il mosaico reale e suggestivo di una terra che ci è concesso conoscere quasi fosse la prima volta.
Khair racconta con linguaggio immediato e sguardo ironico un’India lontana dagli stereotipi, a tratti crudele ma prepotentemente vera.

Scarica la scheda del libro

Rassegna stampa

Diego Carmignani, "Terra", 1 aprile 2011

Michele Lauro, "Panorama", 8 febbraio 2011

Carla Mazza Galanti, "D", dicembre 2010

"Internazionale", dicembre 2010

"Liberazione", dicembre 2010

Boris Borgato, "Mangialibri", dicembre 2010

Tabish Khair